Sostegno a investimenti per la diversificazione delle imprese agricole

Obiettivi

La misura sostiene interventi che mirano all’ampliamento della gamma di servizi offerti al territorio in termini di servizi alle persone ed alle famiglie delle aree rurali e/o rivolti all’attrattività turistica, sempre nell’ottica di migliorare la sostenibilità ambientale e l’innovazione nel sistema di produzione delle aziende agricole.

Destinatari

Possono proporre istanza di contributo gli imprenditori agricoli ai sensi dell’art. 2135 del Codice Civile, singoli o associati, le cui imprese siano situate nelle aree territoriali della Regione Abruzzo ad esclusione della zona A e rientrino per dimensione nella micro e piccola impresa.

L’agevolazione

Il sostegno è concesso in regime “de minimis” ed è pari al 50% del costo dell’investimento ammissibile. Il sostegno può raggiungere il 60% del costo dell’investimento ammissibile per gli interventi localizzati in aree D. Il costo totale degli investimenti è compreso tra un importo minimo di € 20.000 e un importo massimo di € 250.000.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese di seguito elencate nei limiti di cui agli allegati 2 e 4:

  1. Ristrutturazione e ammodernamento dei beni immobili e delle loro aree pertinenziali;
  2. Costruzione di immobili nei limiti di cui all’Allegato 2;
  3. Acquisto di nuovi macchinari, attrezzature per lo svolgimento delle attività;
  4. Acquisto di hardware e software inerenti o necessari alle attività;
  5. Realizzazione di siti internet e applicazioni per la commercializzazione online con l’esclusione dei costi di manutenzione e gestione;
  6. Spese generali collegate agli investimenti comprensive di spese tecniche per onorari di tecnici incaricati e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi gli studi di fattibilità, sono ammissibili nel limite massimo del 4%. Le spese generali, qualora connesse alle opere edili soggette a permesso di costruire o provvedimento analogo, sono ammissibili nel limite massimo del 10% della spesa ammissibile riferita a tali opere specifiche, al netto dell’importo relativo alle stesse spese tecniche.

Tempistiche

La selezione delle domande di sostegno si basa su una procedura valutativa con procedimento “a sportello” . La fase di presentazione delle a partire dalle ore 11.00 del 15 settembre fino alle ore 24.00 del 30 settembre 2020.