Contributi a fondo perduto per le attività di autoservizi pubblici non di linea

Obiettivi

In considerazione dell’emergenza epidemiologica COVID-19, che sta determinando evidenti difficoltà economiche e sociali, la Regione Lazio ha previsto un indennizzo a fondo perduto ai titolari di licenza per l’esercizio del servizio di taxi o di autorizzazione per l’esercizio del servizio di noleggio con conducente, operanti nella Regione Lazio, secondo i criteri di seguito indicati.

Destinatari

Beneficiari della misura sono i seguenti autoservizi pubblici non di linea che tra l’11 luglio 2020 e la data di pubblicazione del presente Avviso (11 dicembre 2020), possiedano i seguenti requisiti:

  1. a) il servizio di taxi con autovettura;
  2. b) il servizio di noleggio con conducente di autovettura.

Fermo restando quanto sopra, l’indennizzo è concesso anche a coloro che risultino reali utilizzatori di licenza taxi o titolari di autorizzazione NCC per un numero di giorni inferiore nel predetto arco temporale.

Agevolazione

I contributi saranno erogati con i seguenti importi massimi:

a) per i reali utilizzatori di licenza taxi: € 700,00

b) per i titolari di autorizzazione per l’esercizio del servizio di noleggio con conducente:

se in possesso di una sola autorizzazione: € 700;

se in possesso di due autorizzazioni: in aggiunta € 500 (per un totale di € 1.200);

se in possesso di tre autorizzazioni: in aggiunta € 400 (per un totale di € 1.600).

Tempistiche

La domanda dovrà̀ essere predisposta e presentata, pena l’esclusione, entro l’11 gennaio 2021, esclusivamente per via telematica.