Contributo a fondo perduto per gli operatori del commercio su aree pubbliche

Obiettivi

La Regione Lazio con il presente intervento ha previsto l’erogazione di ristori a fondo perduto, al fine di rispondere con celerità ed efficacia ai fabbisogni di liquidità delle micro, piccole e medie imprese (MPMI)operanti nell’ambito del commercio su aree pubbliche settore merceologico non alimentare, penalizzati a causa del COVID-19.

Destinatari

I destinatari sono le MPMI a prescindere dalla forma giuridica, operanti nel Lazio del commercio su aree pubbliche, titolari di concessione di suolo pubblico per posteggi all’interno di mercati, mercatini degli hobbisti e mercatini per la vendita o esposizione di proprie opere d’arte ed opere dell’ingegno a carattere creativo e similari, e relativa autorizzazione all’esercizio dell’attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche.

Agevolazione

Il contributo a fondo perduto è stabilito nell’importo di euro 600 quale erogazione riconoscibile a ciascuna impresa in relazione alle risorse disponibili, a parziale ristoro dei danni economici prodotti dal perpetuarsi della situazione di crisi sanitaria ed è finalizzato ad affrontare i bisogni di liquidità dell’impresa.

È ammessa, inoltre la presentazione fino ad un massimo di tre richieste di contributo, inoltrate comunque attraverso un’unica istanza, concernenti tre diverse concessioni di posteggio intestate alla stessa impresa commerciale per un contributo massimo complessivo di euro 1.800.  La dotazione finanziaria disponibile è pari ad euro 1,5 mln.

Tempistiche

Le domande predisposte ed inoltrate attraverso lo sportello telematico alla pagina web dedicata https://ristoriambulanti.regione.lazio.it/, che sarà attivato dalle ore 10.00 del 27 gennaio 2021 alle ore 10.00 del 1° marzo 2021.