Smart Working Regione Lazio Emergenza coronavirus

Obiettivi

La misura sostiene l’adozione di modelli innovativi di organizzazione del lavoro attraverso lo sviluppo di piani aziendali di SMART WORKING e l’adozione di adeguata strumentazione informatica per agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

Destinatari

Imprese e liberi professionisti con sede operativa o di esercizio nel Lazio con almeno nr. 1 dipendente. Sono esclusi tutti i soggetti operanti nei settori dell’agricoltura, della silvicoltura e della pesca.

L’agevolazione

L’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto pari al 100% delle spese ammissibili.

Interventi ammissibili

AZIONE A (obbligatoria) SERVIZI DI CONSULENZA E FORMAZIONE finalizzati all’adozione del piano:

  • costi di personale interno e/o esterno per le azioni formative (docenti, esperti, codocenti, tutor);
  • consulenze
  • costi a forfait (max 40%)*spese a forfait non soggette a rendicontazione.
Da 1 dipendente fino a 700€
Da 2 a 10 dipendenti fino a 5.000€
Da 11 a 20 dipendenti fino a 7.000€
Da 21 a 30 dipendenti fino a 10.000€
Oltre 30 dipendenti fino a 15.000€

 

 AZIONE B – ACQUISTO DI STRUMENTI TECNOLOGICI funzionali all’attuazione del piano:

  • hardware ( notebook, smartphone, accessori )
  • componenti software funzionali allo svolgimento della prestazione in modalità Smart Working
Da 1 dipendente fino a 1.300€
Da 2 a 10 dipendenti fino a 2.500€
Da 11 a 20 dipendenti fino a 3.500€
Da 21 a 30 dipendenti fino a 5.000€
Oltre 30 dipendenti fino a 7.500€

 

Tempistiche

Il contributo sarà assegnato in base all’ordine cronologico di richiesta e fino ad esaurimento delle risorse. La domanda telematica tramite firma digitale su piattaforma on line dedicata potrà essere presentata dal 12.03.2020.