L’intervento consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher, in favore di tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri. Le imprese devono rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco che sarà pubblicato sul sito del Ministero entro il giorno 20 dicembre 2017.

BENEFICIARI: micro, piccole e medie imprese (PMI), costituite in qualsiasi forma giuridica, e le Reti di imprese tra PMI, che abbiano conseguito un fatturato minimo di 500 mila euro nell’ultimo esercizio contabile chiuso. Tale vincolo non sussiste nel caso di Start-up iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese, di cui art. 25 comma 8 L.179/2012.

DUE TIPOLOGIE DI AGEVOLAZIONI:

Voucher “early stage”:

Voucher di importo pari a 10.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 13.000 al netto di IVA.

Il contratto di servizio, stipulato con uno dei soggetti iscritti nell’elenco società di TEM del Ministero, dovrà avere una durata minima di 6 mesi.

Il voucher è pari a 8.000 euro per i soggetti già beneficiari a valere sul precedente bando (DM 15 maggio 2015).

Voucher “advanced stage”:

Voucher di importo pari a 15.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 25.000 al netto di IVA.

Il contratto di servizio, stipulato con uno dei soggetti iscritti nell’elenco società di TEM del Ministero, dovrà avere una durata minima di 12 mesi.

È prevista la possibilità di ottenere un contributo aggiuntivo pari a ulteriori euro 15.000 a fronte del raggiungimento dei seguenti obiettivi in termini di volumi di vendita all’estero:

  • incremento del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri registrato nel corso del 2018, ovvero nel corso del medesimo anno e fino al 31 marzo 2019, rispetto al volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri conseguito nel 2017, deve essere almeno pari al 15%;
  • incidenza percentuale del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri sul totale del volume d’affari, nel corso del 2018, ovvero nel corso del medesimo anno e fino al 31 marzo 2019, deve essere almeno pari al 6%.

I soggetti proponenti potranno presentare la domanda in via telematica a partire dalle ore 10:00 del giorno 28 novembre 2017. Ma, già a partire dal 21 novembre 2017, sarà possibile compilare on line la domanda.Purposes

The operation consists of a grant in the form of VOUCHER. It is a financial support utilized to cover the services provided to at least 6 or 12 months to all those SME wishing to look at markets across the border through a specialized figure called Temporary Export Manager or TEM able to study , design and manage processes and programs in foreign markets.
The applicant company must apply to a company providing services, choosing among those one included in the special list at the Ministry, which will be published by December 20th, 2017.

Instances of access designed and digitally signed must be submitted exclusively online starting from 10.00 am on November 28th, 2017.

In order to help companies, the notice states that, starting from  November 21st, 2017, the companies may register online the procedure in the section “Voucher for Internationalization” on the website of the Ministry.

Beneficiaries

Micro, small and medium enterprises (SME) set up as corporation, including cooperatives, and Enterprise networks between SME, who achieved a minimum revenue of EUR 500,000 in the last three years at least one of the exercises. This restriction does not apply in the case of innovative start-ups.

Subvention features

Voucher “early stage”:
Individual voucher grant of 10,000 EUR for the inclusion in the company of a Temporary Export manager for at least 6 months. To get access to the voucher the company must intervene with a co-financing, for the first call is at least 3,000 EUR (the total cost incurred by the company for the service must therefore be at least EUR 13,000).

In the second call, the voucher  value will remain unchanged for enterprises who are doing for the first time the application form.

Instead the amount of grant funding will vary for companies admitted to the first call who want to utilize once more the facilitation, providing a voucher of EUR 8,000 and a share of co-financing from the recipient of at least EUR 5,000.

Voucher “advanced stage”:
Individual voucher grant of 15,000 EUR for the inclusion in the company of a Temporary Export manager for at least 12 months. To get access to the voucher the company must intervene with a co-financing,  at least 10,000 EUR